I consigli per i capelli non sono mai abbastanza. Eccone 5 che non conoscevi

Pensi di sapere tutto in fatto di haircare? Ecco 5 utili consigli che forse dovrai implementare nelle tue abitudini giornaliere

Prendersi cura dei propri capelli è importante tanto quanto la pelle: in fatto di skincare, però, la gente è solitamente più ferrata, mentre spesso risulta alquanto difficile scegliere i prodotti migliori per la propria chioma. Ecco alcuni consigli per non sbagliare mai più.

consigli routine capelli
Ecco 5 utili consigli per la tua haircare routine (estetista.it)

Tantissima gente, purtroppo, si limita a lavare i capelli con uno shampoo a caso ed asciugarli col phon. Premesso che anche la detersione è estremamente importante e va effettuata secondo un procedimento specifico (clicca qui per saperne di più) dovete comunque orientarvi sempre su dei prodotti che vadano di pari passo le vostre caratteristiche.

Se, ad esempio, presentate una cute grassa, non dovrete andare ad applicare prodotti in olio o, in generale, maschere che possano incrementare la produzione di sebo e portare le ciocche a sporcarsi prima del previsto. Di fatto, però, ci sono 3 passaggi fondamentali che non dovete mai saltare durante la vostra haircare routine (alcuni anche giornalieri): procedete con la lettura per saperne di più.

Haircare, 3 step e 5 consigli che vi svolteranno la vita

La cura dei capelli deve essere osservata letteralmente ogni giorno per preservarne la salute nel tempo. In generale, però, non dovete perdere tempo con dei passaggi inutili, ma soltanto con quelli che effettivamente possono servirvi a migliorare: eccoli riassunti in 3 step fondamentali.

consigli routine capelli
Applica sempre i sieri per la cute (estetista.it)

Applicazione dei sieri (x2)

I sieri per capelli sono dei prodotti che, sul lungo termine, possono apportare grandi benefici alla chioma. La cosa importante è, però, osservare sempre alcune regole: in generale, vi consigliamo l’applicazione di due diversi sieri almeno una volta al giorno, sia sulla cute che sulla lunghezze. Nel primo caso dovrete orientarvi naturalmente su un qualcosa che vada a purificare, ma anche eventualmente a stimolare la crescita se avete questa necessità.

Al contrario, le lunghezze prediligono prodotti più idratanti, che vadano quindi a rendere la consistenza delle ciocche più morbida e meno stopposa (rischio che si corre ogni qualvolta si reiteri una piega con calore). In alternativa, in questo caso potete anche scegliere una maschera, da tenere in posa per diversi minuti dopo lo shampoo.

consigli routine capelli
Applica sempre gli olii per le lunghezze (estetista.it)

Tips per l’asciugatura

Sappiamo che evitare del tutto il phon può essere difficile, ma in generale il nostro consiglio è di mettere i capelli il meno contatto possibile con delle fonti di calore, che possono andare a indebolirli e, se mal gestite, addirittura bruciarli.

Usate, quindi, con estrema cautela piastre e ferri, limitandoli anche a massimo un paio di volte al mese o, in linea di massima, ogni qualvolta sia strettamente necessario. Inoltre, quando usate il phon, applicate sulle lunghezze sempre un termo protettore, che creerà una sorta di barriera protettiva sulle ciocche, evitando che il contatto con il calore sia troppo invasivo.

Applicate maschere in olio

Ultima, ma non per importanza, l’applicazione delle maschere in olio, almeno per un paio di volte alla settimana. Più di qualsiasi altra consistenza, infatti, l’olio va a nutrire fortemente le ciocche in profondità, andando a contrastare gli effetti negativi dello smog, di eventuali trattamenti chimici, delle tinture e di qualsiasi altra cosa vada costantemente a danneggiare le fibre capillari.

La modalità più efficace per applicare una maschera in olio è sicuramente in fase pre shampoo: applicate la sia sulla cute, spostando da una parte all’altra le radici, ma anche sulla lunghezza, assicurandovi di tenere in posa il tutto per circa 15/20 minuti. A questo punto, risciacquate bene con due passate di shampoo, avendo cura di rimuovere tutto il prodotto: al contrario, infatti, l’olio potrebbe anche lasciare un po’ unta la cute.

Impostazioni privacy