Computer, iPhone, tablet, televisione e chi più ne ha più ne metta: gli strumenti tecnologici e la digitalizzazione prendono sempre più il sopravvento nelle nostre vite: positivo, certamente, ma attenzione! L’affaticamento visivo è dietro l’angolo ed è meglio prendere qualche piccola precauzione per scongiurarne la comparsa.

Dopo molte ore al computer, o dopo aver passato diverso tempo a sfogliare le nostre mail dallo smartphone, è molto probabile che inizieremo a sentire una sorta di affaticamento visivo, un senso di spossatezza generale e l’arrossamento degli occhi. Per evitare questi fastidiosi sintomi c’è qualcosa che possiamo fare. Ovviamente il primo accorgimento da prendere sarebbe quello di ridurre la nostra permanenza davanti al computer ed a schermi luminosi, ma poiché non sempre ciò è fattibile, cerchiamo di cautelarci il più possibile.

Ecco allora qualche piccolo consiglio per scongiurare la comparsa dell’affaticamento visivo: innanzitutto utilizziamo un’illuminazione adeguata all’ambiente nel quale stiamo utilizzando il nostro PC: meglio abbondare con la luce diretta verso lo schermo per evitare un’affaticamento degli occhi ed il fastidio tipico di chi deve guardare una fonte luminosa per troppo tempo.

In secondo luogo meglio concedere agli occhi una piccola pausa: ogni due ore circa, allontaniamo lo sguardo dal display, così da permettere loro di rilassarsi.

Utilizziamo poi occhiali adeguati a far riposare gli occhi, o posizioniamo sul nostro monitor quegli schermi aggiuntivi adatti proprio a questo scopo.

Eseguiamo poi, di tanto in tanto, una piccola ginnastica oculare consistente nell’allontanare gli occhi dal display e nel focalizzare ora oggetti vicini, ora oggetti lontani. Chiudiamo inoltre spesso gli occhi per consentir loro una piccola lacrimazione ed evitarne la secchezza e l’arrossamento.