7 sintomi che stai sbagliando la tua skincare routine… e di grosso

Molte persone si avvicinano alla skincare routine con ottimismo e con la giusta dedizione al proprio benessere.

Tuttavia, spesso questa attenzione nei confronti della routine quotidiana per la salute della pelle si deve scontrare con errori più o meno gravi che potrebbero pregiudicare il buon esito delle nostre cautele.

Ma quali sono gli errori più frequenti nella skincare routine?

skincare non funziona
Come accorgersi che la skincare non sunziona- Estetista.it-

Abbiamo provato a individuarne 7, nella speranza che possano essere di aiuto a tutte quelle persone che stanno cercando, consapevolmente, di migliorare il livello di benessere della propria pelle.

Dare il tempo alla propria pelle

Il primo errore che si è soliti replicare è non dare il giusto tempo alla propria pelle.

Quando infatti avviamo una nuova abitudine nella skincare routine, è possibile che la pelle reagisca con qualche piccolo sfogo.

Ricordate che generalmente ci vogliono da due a tre settimane perché la pelle si adatti a un nuovo trattamento e che in questa fase è possibile che la pelle risponda con piccoli brufoletti o arrossamenti.

Sebbene queste piccole manifestazioni non dovrebbero rappresentare un problema o un segnale d’allarme, le cose cambiano se iniziano a diventare sempre più frequenti e durature. In questo caso è possibile che il nuovo trattamento non sia compatibile (o non lo sia ancora) con le condizioni della propria pelle.

La pelle molto grassa non è salutare

Molte persone pensano che una pelle molto grassa sia, semplicemente, una pelle molto idratata. Non è affatto così: se infatti la propria pelle diventa troppo grassa, vuol dire che c’è qualcosa che non va. Ma cosa?

In realtà, una pelle troppo grassa potrebbe suggerire esattamente il contrario: la pelle sta soffrendo di disidratazione. Oppure, potrebbe essere anche il segno di una pelle troppo esfoliata.

Per risolvere il problema è generalmente sufficiente utilizzare un prodotto idratante a base d’acqua.

Perché abbiamo la pelle dal colorito irregolare?

A volte la nostra pelle può adottare un colorito irregolare, soprattutto nella zona delle guance.

Anche in questo caso, il motivo potrebbe essere determinato da una cattiva skincare routine, soprattutto se si è scelto di adottare un nuovo trattamento di recente.

È infatti possibile che la pelle dal colorito irregolare sia determinata da una cattiva reazione del nostro organismo ad alcuni ingredienti che sono presenti nei prodotti che stiamo usando e che magari hanno lo scopo di schiarire e illuminare la pelle.

Anche in questo caso, per risolvere la situazione (iperpigmentazione) è consigliabile abbandonare i prodotti utilizzati – soprattutto se sono a base di idrochinone e arbutina – e proteggere la pelle con un filtro solare SPF 30.

Meglio intervenire subito in caso di reazione allergica

Nel caso in cui sulla pelle compaiano dei segni anomali come, ad esempio, delle eruzioni cutanee, è probabile che il nostro corpo stia cercando di comunicarci che la routine attuale di skincare non sia compatibile con la nostra pelle.

skincare routine
La vostra skincare routine è giusta o sbagliata?

In questo caso è bene non insistere e cercare il fattore che ha scatenato tale condizione. La reazione allergica potrebbe infatti essere dovuta ai conservanti, ai profumi e agli acrilati presenti nei prodotti usati.

Attenzione all’esposizione solare

Il bel tempo e le lunghe giornate soleggiate si stanno avvicinando e, con esse, anche il rischio che la nostra pelle possa sviluppare una discreta ipersensibilità al sole.

Ricordiamo però, prima di esporci al sole per godere delle prime tintarelle, che è fondamentale considerare che i prodotti per l’acne e le sostanze esfolianti a base di AHA, retinolo e perossido di benzoile possono rendere la nostra pelle molto più sensibile.

Pertanto, se proprio non possiamo farne a meno, è meglio privilegiare le applicazioni serali.

Il makeup può dare problemi

Se il solito makeup inizia a darvi problemi dopo la sua applicazione, è bene non sottovalutare questa evidenza: è infatti ben possibile che la pelle ci stia domandando aiuto.

Pertanto, per giudicare la bontà del trucco, proviamo a dare sempre uno sguardo alla salute della pelle: se è liscia, vellutata e priva di imperfezioni, allora vuol dire che il makeup è quello giusto per noi.

Meglio cambiare se non si è soddisfatte

Come abbiamo visto, i prodotti per la skincare routine impiegano un po’ di tempo per manifestare le loro caratteristiche di maggiore utilità.

Se pertanto notiamo che la skincare routine non sta funzionando, e se passano diversi mesi senza alcun risultato apprezzabile, allora è probabilmente arrivato il momento di passare ad altro!