Tre cose da non fare assolutamente quando applichi il siero per il viso.

Il siero è un prodotto importantissimo per la skincare, ma come applicarlo in modo corretto? Ecco tre errori da evitare assolutamente

Una skincare completa e ben strutturata vede al suo interno diversi step: certo, ci sono quelli non del tutto indispensabili ( per approfondire), ma anche quelli da cui non si dovrebbe mai prescindere. Tra questi ultimi, ad esempio, troviamo l’applicazione del siero: ma andiamo con ordine.

errori quando metti il siero
Siero, ecco le abitudini da abbandonare quando lo metti (estetista.it)

Il passaggio a cui non dovete mai rinunciare, soprattutto in fascia serale, è quello della doppia detersione  e consiste nel lavare il viso con due diversi detergenti, uno a base oleosa per rimuovere il make-up (clicca qui per scoprire i migliori in commercio) e uno in crema, per rimuovere i batteri, ma anche l’olio rilasciato dal primo prodotto. Sto metodo, infatti, vi consentirà di pulire il volto al 100%, senza sottoporlo ad eccessivo stress e sfregature.

Dopodiché, potete procedere con un tonico per rinfrescare il viso, con un siero adatto alle vostre esigenze, contorno occhi e crema idratante od opacizzante, a seconda che presentiate una pelle secca, mista o grassa. Oggi vogliamo concentrarci sul siero in grado di nutrire, proteggere ed ammorbidire la pelle andando ad agire su fattori quali mancanza di elasticità ed idratazione, colorito spento e via dicendo.

Siero, tre errori da non fare mai

Esistono infinite tipologie di siero in commercio, da scegliere in base alle caratteristiche della propria pelle, dunque ad eventuali carenze: certo è che le regole per applicarlo sono sempre le stesse e vanno sempre osservate onde evitare che il tutto possa rendersi vano. Ve le illustriamo dopo l’immagine.

errori quando metti il siero
Non far mai toccare la pipetta del siero sul viso (estetista.it)

Non appoggiare mai la pipetta direttamente sul viso

La regola più importante in assoluto è quella di non appoggiare mai la pipetta della confezione direttamente sul viso per applicare il prodotto. Le motivazioni per cui questa pratica scorretta sono, di base, due: la prima è legata ad un’esigenza di distribuzione del prodotto: applicando tutto il siero in una singola area del viso, tutte le altre potrebbero rimanere scoperte, in quanto si assorbirà tendenzialmente dove l’abbiamo posizionato in partenza.

Non lasciare mai il siero aperto per troppo tempo

Questa ulteriore regola aurea è strettamente collegata alla seconda motivazione di cui sopra: scordare la boccetta aperta, proprio come mettere la pipetta a contatto col volto, può favorire molto più velocemente la proliferazione di germi e batteri all’interno del prodotto. Per quanto moltissimi sieri al loro interno prevedano dei conservanti, proprio per far sì che il contenuto si preservi nel tempo, comunque è bene non rischiare di contaminarlo con pratiche igieniche non del tutto corrette.

Non distribuire mai il siero a caso sul viso

Proprio come chiarito in precedenza, questo prodotto va applicato in modo strategico, sulle zone in cui abbiamo davvero bisogno, dunque il metodo giusto per distribuirlo è metterne qualche goccia sulle mani ben igienizzate e deterse(con pipetta sempre a distanza) e picchiettare nelle aree di interesse. Per quanto, infatti, applicheremo il siero sul viso appena lavato, comunque non possiamo escludere la traccia di germi e batteri che, dalla pipetta, potrebbero poi facilmente contaminare tutto il prodotto.

Impostazioni privacy