L’esfoliazione rende la pelle più liscia e morbida, ma sapete scegliere il prodotto giusto? 3 principali differenze

L’esfoliazione è molto importante per la pelle, ma quale prodotto scegliere per renderla efficace? La guida completa

Attuare una skincare il più precisa ed adeguata possibile alle caratteristiche della propria pelle è il modo ideale per preservarla sana nel tempo: applicare detergente e crema, infatti, non basta. Tante persone, ad esempio, sottovalutano l’importanza dell’ esfoliazione: ecco tutto quello che devi sapere su questa pratica…

prodotti esfolianti in base alla pelle
Ecco come esfoliare la pelle in base alle sua caratteristiche (estetista.it)

Quando si è particolarmente giovani, la pelle è viva ed elastica, motivo per cui tende a rimuovere le cellule morte dalla sua superficie quasi in autonomia: con l’avanzare dell’età e una serie di abitudini sbagliate (ad esempio, l’esposizione al sole non protetta), questa prerogativa può venir meno, motivo per cui bisogna correre ai ripari e con una buona esfoliazione.

Una pelle non abbastanza esfoliata è visibile ad occhio nudo, in quanto presenterà un aspetto estremamente spento, secco, con pori dilatati e sebo in eccesso. Inoltre, anche tramite il make-up è possibile capire che la propria pelle non è stata trattata a dovere: se, infatti, il fondotinta non aderirà bene al vostro volto, lasciando le cellule morte ben in vista, dovrete assolutamente prima procedere con la fase di esfoliazione.

Fate, però, molta attenzione: anche i prodotti esfolianti vanno scelti in base alle caratteristiche della propria pelle, in quanto si dividono in tre diverse categorie

Esfoliazione della pelle: tutto sui prodotti AHA

Partiamo dal presupposto che i prodotti esfolianti si dividono in tre gruppi: alfa idrossiacidi, beta idrossiacidi e poli idrossiacidi. Rispettivamente, possiamo abbreviarli con le formule AHA, BHA e PHA, che sono anche le sigle che trovereste in commercio sui vari prodotti per distinguerli tra loro prima dell’acquisto: ecco tutto quello che dovete sapere in merito…

prodotti esfolianti in base alla pelle
Esistono tre tipologie di esfolianti per la pelle (estetista.it)

Gli AHA sono dei prodotti esfolianti in forma idrosolubile e vanno ad agire sulla superficie della pelle rompendo i legami tra le cellule morte, permettendo così di spazzarle via dal viso molto più facilmente. Questa tipologia è maggiormente indicata per chi presenta un colorito spento, tendente al grigio, una superficie secca o danneggiata dal sole e già predisposta alle rughe.

Questi esfolianti, infatti, possiedono una vasta gamma di benefici: la loro azione idratante (soprattutto a bassa concentrazione), infatti, va a contrastare le screpolature, ma anche ad illuminare ed ammorbidire maggiormente il viso e prevenire la comparsa di rughe e macchie. I più famosi in commercio sono senza dubbio acido glicolico, mandelico, lattico e malico, che derivano tutti dal cibo, dunque di origine naturale.

Esfolianti BHA

I BHA sono esfolianti solubili in olio  e, a differenza della categoria precedente, presentano una doppia azione: da una parte, esfoliano la pelle in superficie, dall’altra danno un significativo apporto anche più in profondità, andando ad agire anche all’interno dei pori.

A dover ricorrere ai BHA sono senza ombra di dubbio coloro che soffrono di pelle grassa, dunque con eccesso di sebo, ma ricchi di brufoli, pori ostruiti o dilatati ed imperfezioni varie: questo in quanto questi esfolianti sono in grado di pulire la pelle con estrema delicatezza, senza creare irritazioni o macchie in caso di pelli sensibili.

In particolare, spicca l’acido salicilo, che agisce come un AHA  rimuovendo le cellule morte, ma entrando anche all’interno dei pori ostruiti, andandoli a ripulire del tutto: sono i più diffusi ed acquistati in commercio, soprattutto tra i più giovani.

Esfolianti PHA

Gli esfolianti PHA sono senza ombra di dubbio i meno noti e diffusi sul mercato, ma sono un toccasana per le pelli più delicate, sensibili e che si arrossano facilmente. Sono composti da molecole di grandi dimensioni e ad assorbimento più lento. Anche loro, come gli AHA, vanno ad agire solo sulla superficie della pelle, ma anche su imperfezioni e rughe, stimolando il rinnovamento cellulare ed idratando.

Tra i PHA più diffusi, troviamo l’acido lattobionico, derivato del latte con proprietà antiage, poliidrossibionico (ideale se si presentano problematiche legate all’esposizione al sole), il galattosio, con proprietà antiossidanti e volte a ritardare l’invecchiamento cellulare e il gluconolattone, derivato del mais e con proprietà idratanti. Dunque, se avete difficoltà a tollerare gli AHA e BHA, questi sono la soluzione ideale per esfoliare la pelle con maggiore delicatezza.

Impostazioni privacy