L’abito da sposa di Alena Seredova non è l’unico non convenzionale ma super elegante. Tre proposte su cui pensare

Alena Seredova si è sposata e, nella bellissima cerimonia di cui è stata protagonista, una cosa non è certo passata inosservata: il suo splendido abito a fiori, coordinato con quello della figlia Vivienne.

Così, a qualche giorno di distanza dalle sue nozze, Alena ha scelto di mostrare i suoi look sui social, condividendo con tutti i follower in che modo ha coronato il suo sogno d’amore: lo scorso 17 giugno, infatti, la Seredova ha sposato Alessandro Nasi, il suo compagno di lunga data e padre della figlia minore.

il matrimonio di alena seredova
Estetista.it – dal profilo ufficiale IG @alenaseredova

Per una giornata così indimenticabile, la modella e attrice ha scelto quattro abiti diversi: indossato un vestito bianco con maniche a palloncino per la cerimonia con rito civile, e tre look molto diversi per il ricevimento e la festa delle nozze.

Di tutte le scelte di cui è stata protagonista Alena, quella probabilmente più emozionante è il coordinamento del suo look con quello della figlia. Dei quattro outfit adottati dalla Seredova, infatti, quello più romantico è il modello Bellini del brand Monique Lhuillier, contraddistinto per una linea morbida, quasi rinascimentale: spalle nude, scollatura drappeggiata, maniche lunghe e un corsetto appena accennato hanno costituito i principali elementi di pregio di questo look, un vero e proprio inno alla raffinatezza.

Un look coordinato con quello della figlia

Questo abito ha peraltro valorizzato il fisico della modella, lasciandole nuda gran parte della schiena e terminando poi con una scollatura a V. Nella parte inferiore, una bella e morbida gonna plissettata con strascico. A renderlo ancora più distinguibile e inimitabile la scelta di un colore alternativo al tradizionale bianco: via libera invece a un rosa cipria di grande tendenza, sfumatura delicata che ha fatto da sfondo a stampe variopinte che richiamavano alcuni elementi della bella stagione, come un giardino fiorito.

alena seredova e la figlia vivienne durante il matrimonio
dal profilo ufficiale IG @alenaseredova
Estetista.it

Come anticipato, però, il dettaglio migliore è la scelta del coordinamento del vestito con quello della piccola Vivienne, che ha portato le fedi ai genitori, e che indossava appunto un abito coordinato a quello della mamma. Per la cronaca, lo sposo indossava un abito firmato Alessandro Martorana Atelier.

I gioielli di Alena Seredova

Infine, per completare il look, gli immancabili gioielli. La scelta è stata tuttavia molto sobria e minimale, contrariamente a quanto qualcuno pensava: Alena ha infatti puntato sulla semplicità, abbandonando l’idea di usare delle collane per adornare la scollatura, ma preferendo invece solo un paio di orecchini pendenti in oro, che brillavano tra i capelli semiraccolti.

I gioielli scelti da Alena Seredova per il giorno delle nozze sono di Pasquale Bruni, con modello Luce, in oro e diamanti.

Infine, il tocco finale di classe: i fiori tra i capelli, che hanno ripreso la fantasia del vestito di cui abbiamo parlato nelle scorse righe e che hanno ulteriormente impreziosito l’acconciatura dell’hair stylist Martin Tyl, con le sue morbide onde.

Tre proposte da sperimentare!

L’abito indossato da Seredova non è certamente l’unico sfoggio di creatività che sia possibile adottare questa stagione.

Per esempio, una proposta davvero interessante è quella che sostituisce il tradizionale abito da sposa con un completo formato da blazer e pantalone: le linee rimangono femminili, ma sono chiaramente ispirate agli abiti maschili da cerimonia. Il pantalone può essere dritto e stretto alla caviglia, o più morbido e largo. Evidentemente, si tratta di un’opzione adattissima alle donne che hanno un carattere particolarmente forte e non hanno alcun timore di mostrarlo.

spose vestiti alternativi 2023
Estetista.it

Una seconda opzione è quella delle tute intere, lunghe o corte a seconda della stagione. Su tutte, il jumpsuit dal taglio a palazzo, con corpetti in contrasto che esaltano la propria femminilità mediante il ricorso a pizzi, trasparenze e ricami.

Infine, ecco come terza opzione un bellissimo mini dress a palloncino: un abito corto, con gonna sopra il ginocchio, che ha strati di chiffon, organza e voile che vengono sovrapposti per creare l’effetto palloncino.

Impostazioni privacy