Uomini e donne di tutte le età sono soggetti ad uno dei disturbi più frequenti ed anche più fastidiosi dei nostri tempi: parliamo della cervicale, o cervicalgia, un dolore che interessa la zona del collo e delle spalle dovuto principalmente a posture scorrette o a ragioni di carattere psico-fisico quali stress e nervosismo.

La cervicalgia è un disturbo che può manifestarsi ad ogni età ed in entrambi i sessi, sebbene pare che la popolazione maggiormente colpita sia quella femminile. Soffrire di cervicale vuol dire soffrire di irrigidimento dei muscoli della zona del collo e delle spalle, e dunque dolore e fastidio agli stessi, frequenti mal di testa, o meglio cerchi alla testa, dolore agli occhi e problemi alla vista, torcicollo ed a volte addirittura nausea.
Ovviamente la cervicale può manifestarsi in maniera più o meno forte, e le cause consistono sia in ragioni posturali, come un tendenza a porsi in posizioni scorrette, ad esempio passando molto tempo davanti al PC, che in ragioni psico-fisiche come stress e tensione, ma la causa della cervicalgia può farsi risalire anche a traumi locali come il colpo di frusta o a sforzi eccessivi cui abbiamo sottoposto i muscoli delle spalle.

Per curare la cervicale bisogna anche rendersi conto del tipo di cervicale di cui soffriamo: se si tratta di disturbi sporadici potrebbero bastare rimedi piuttosto blandi oltre ad accorgimenti da mettere in pratica nella vita quotidiana: innanzitutto quando insorge la cervicale basterà un farmaco di automedicazione come un antinfiammatorio o un miorilassante, così da sciogliere l’irrigidimento muscolare di spalle e collo, oppure effettuare dei massaggi localmente. Importante è anche correggere le posizioni abituali così da evitare l’insorgenza del disturbo.
Nel caso in cui la cervicale sia cronica la causa potrebbe ritrovarsi nella posizione delle vertebre cervicali, consigliato è allora l’uso di cuscini specifici ed il trattamento con laser o ultrasuoni.