Che bello essere al mare e sentire la brezza che vi accarezza i capelli!
Ci si sente liberi e rilassati ma…. che stress quando si torna a casa e bisogna combattere con la disidratazione, la salsedine e le doppie punte!

Prendersi cura della chioma in estate può sembrare una scocciatura, ma è uno step che non può essere trascurato nella vostra quotidianità se non volete ritrovarvi con una massa informe, scolorita e secca sulla testa!

Il vostro capello è già sfibrato? Sentite la cute irritata?
QUI http://www.estetista.it/prendersi-cura-dei-capelli-in-estate.html troverete valide accortezze da seguire durante e dopo il periodo estivo, mentre QUI http://www.estetista.it/i-5-prodotti-per-capelli-dellestate-2013-2.html  troverete i prodotti più in voga del momento, ma se siete amanti dei famosi rimedi della nonna, i consigli che seguono non potranno di certo essere ignorati!

fashion-girl-hat-sea-summer-Favim.com-49050_large Innanzitutto, se volete davvero bene ai vostri capelli, dovete sapere che il sole è deleterio per loro, in quanto ne intacca la cheratina e indebolisce il cuoio capelluto.

La prima cosa da fare, dunque, è coprire il capo!

Secondo accorgimento durante l’esposizione al sole è quello di cospargere le lunghezze con dei protettori naturali quali l’olio di cocco, l’olio di jojoba (che ha di per sé SPF 4 ed andrebbe bene anche per il corpo) o il burro di karitè che è anche un ottimo antiossidante.

Terzo, dovrete idratare la vostra chioma con veri e propri intrugli almeno un paio di volte a settimana, in modo da mantenere costante l’equilibrio lipidico dei capelli.

Eccone alcuni:
Olio Jojoba1.    Impacco pre-shampoo con olio di jojoba.

L’olio di jojoba è un lipide vegetale dalla consistenza cerosa (al naturale) dalle molte proprietà benefiche tra le quali lenitive, antinfiammatorie e antimicotiche.

È adatto ad una molteplicità di usi in cosmetica ma agisce anche a livello capillifero, per questo è adattissimo ad impacchi pre-shampoo che riescano a disinfiammare il cuoio capelluto irritato dal sole o dalla salsedine, ma anche da shampoo aggressivi e poco adatti per la stagione, evitando dunque il fastidioso fenomeno della desquamazione.

Viene solitamente associato ad altri oli essenziali poiché la sua rapidità di assorbimento agevola qualsiasi effetto benefico.
Va applicato da solo o in combinazione con altri oli (come quello di mandorle dolci e germe di grano) massaggiandolo accuratamente e lasciandolo in posa dai 15 ai 30 minuti (minimo) prima di procedere con un lavaggio delicato.
Aiuterà ad eliminare impurità e a riequilibrare la disidratazione del cuoio capelluto.

Honey2.    Impacco miele e olio di oliva.

Questo è il rimedio più antico e più conosciuto al mondo per nutrire i capelli e renderli morbidi, setosi ed in salute in modo naturale. Gli ingredienti sono comunissimi, ancora più dell’olio di jojoba, sempre reperibili in dispensa sia in estate che in inverno.

Il miele, come risaputo, contiene proprietà emollienti ed idratanti mentre l’olio contribuisce a donare elasticità al capello. Insieme sono imbattibili!

Prima di applicare l’impacco sarebbe opportuno bagnare leggermente le lunghezze in modo da permettere all’olio di penetrare di più nel capello, ma in inverno potete anche evitarlo.

La dose varia a seconda della lunghezza dei vostri capelli e del loro stato disastroso. Comunemente il rapporto in cucchiai tra il miele e olio è di 4 per il primo e 2 o 3 per il secondo.

Formate un composto omogeneo e stendetelo solo sulle lunghezze poiché a contatto con l’epidermide potrebbe essere più complicato da togliere.

Lasciate agire per un paio d’ore e se avete tempo anche per una intera giornata.
Lavate accuratamente prima con acqua e poi eventualmente anche con uno shampoo delicato e vedrete che non avrete nemmeno bisogno del balsamo.

Sarebbe poi opportuno lasciare che i capelli asciughino all’aria aperta, senza stirarli con la piastra, per mantenere il loro aspetto setoso e lucente!

3.    Risciacquo con aceto e limone.
Se il vostro problema non è la morbidezza, la secchezza del capello o il cuoio capelluto ma il problema risiede nel tono spento della vostra chioma e non volete applicare prodotti a base siliconica, vi potete tranquillamente dedicare all’aceto di mele ed al limone!

Questi alimenti infatti, combinati tra loro, vi aiuteranno innanzitutto ad eliminare tutte le tracce di calcare (proprio come nelle pulizie di casa vostra!) accumulate con l’acqua e poi renderanno lucida e splendente la vostra chioma in un secondo.

Il potere sgrassante e pulente dell’aceto e del limone sono indubbi, per questo lasceranno il vostro capello naturale, ridonando l’antico splendore!

Tuttavia bisogna seguire due accortezze se non si vuole ottenere l’effetto contrario: bisogna diluire il tutto con acqua (in estate meglio fredda) e non procedere a questo tipo di pratica per più di due volte a settimana, in quanto l’aceto di mele contiene acido acetico oltre a sali minerali e vitamine ed in combinazione con il limone potrebbe essere dannoso per la cute a lungo andare.

Olio di comino nero4.    Olio di comino nero.

Questo è un rimedio un pochino più sofisticato rispetto agli altri in quanto l’unico ingrediente non è proprio semplicissimo da trovare o comunque non è a portata di mano, ma è molto efficace per le doppie punte ed ottimo per i capelli sfibrati.

Il comino nero è comunemente conosciuto per essere uno dei più potenti regolatori naturali del sistema immunologico, usato fin dal tempo degli egizi per curare molteplici disturbi.

In particolare, è adatto alla ristrutturazione del capello in quanto contiene molti acidi grassi essenziali e dunque benefico anche più del comune olio di lino.

Ne basta un cucchiaio da spalmare sui capelli massaggiando per 10 minuti. L’effetto è visibile immediatamente . Si può usare anche sul cuoio capelluto.
Una bottiglietta da 50 ml costa dei 10 ai 15€. Reperibile su internet.

Aloe5.    Aloe come doposole per capelli.

L’aloe è la pianta miracolosa per eccellenza, la più comune e la più osannata.

Non ha bisogno di particolari descrizioni in quanto, ormai, i prodotti a base di aloe sono presenti in ogni toletta.

Dopo una giornata al mare e dopo il vostro solito shampoo, potete scegliere di mischiare al vostro balsamo un po’ di gel d’aloe vera puro, oppure qualche goccia di estratto di aloe ed anche i vostri capelli potranno respirare un’aria nuova!

Curiosità e consigli.

Agli impacchi pre-shampoo sopra illustrati potete aggiungere anche altri ingredienti naturali per aumentare l’efficacia del rimedio, come ad esempio yogurt e/o uova.

Tuttavia, a causa della scarsa praticità di entrambi in estate, potete anche evitarli.

Al contrario, se avete il timore che ad un ottimo risultato estetico si accompagni un pessimo risultato olfattivo,  potete tranquillamente aggiungere oli essenziali ai vari composti, che lascino un gradevole profumino.
essential-oils

Ancora più indicati sarebbero, per le loro caratteristiche intrinseche oltre che aromatiche, gli olii essenziali di rosmarino o basilico i quali potrebbero essere aggiunti tranquillamente anche allo shampoo o al balsamo come coadiuvanti della purificazione della vostra cute.

Se invece volete una alternativa per gli impacchi doposole all’aloe, potete sostituire tale ingrediente con prodotti a base di camomilla e avena che posseggono altrettante qualità lenitive e nutrienti .
Rimedi naturali per capelli

CONDIVIDI
Articolo precedenteI 5 prodotti per capelli dell’estate
Prossimo articoloMatch up mani-piedi. Per una estate piena di colore!
Delania M, passione innata per il make up e per tutto ciò che concerne la bellezza e la cura del corpo. Elargire consigli è la mia prima missione, la seconda è quella di convertire le donne svogliate!!!