Il divertente (non tanto per lei) siparietto di Aurora Ramazzotti ci porta a riflettere. Cosa fare quando ci accade questo?

Brutta disavventura per Aurora Ramazzotti: la giovane, figlia di Eros Ramazzotti e Michelle Hunziker, è infatti andata incontro a un inconveniente durante le pulizie di casa che le è costato piuttosto caro.

È stata la stessa Aurora a raccontare quanto accaduto sui social, dichiarando che durante le pulizie con l’aspirapolvere i suoi capelli si sono incastrati nell’elettrodomestico.

aurora siparietto divertente capelli
Estetista.it- Aurora Ramazzotti è stata protagonista di un avvenimento divertente per i fan

Il risultato è stato documentato in un video che ha pubblicato nelle sue storie su Instagram, in cui ha dato sfogo a un po’ di disperazione, senza però far mancare anche una dose di autoironia. Ma che cosa è successo nel dettaglio? E, soprattutto, come ha risolto?

Che cosa è accaduto?

A spiegare l’accaduto, come abbiamo anticipato, è stata la stessa Ramazzotti. “Adesso ditemi voi se potete dire di aver mai incastrato i capelli nell’aspirapolvere – ha dichiarato – “Io si. Non ci potevo credere. Tutto è successo perché l’aspirapolvere non arrivava sotto al divano, quindi l’ho appoggiata e mi sono piegata per raccogliere questi pop corn di m***a”.

aspirapolvere
L’aspirapolvere risucchia i capelli: ecco che cosa è accaduto a Aurora Ramazzotti – estetista.it

Fin qui, le premesse si quanto successo. La giovane si è poi interrogata come comportarsi in questa situazione, nella speranza – dice – “di non perdere metà testa”.

L’incidente è effettivamente molto sgradevole e riparare al danno non è facilissimo.

Se mai doveste andare incontro a una simile situazione, la prima cosa da fare è evidentemente spegnere l’aspirapolvere. Quindi, è preferibile staccare la spazzola, l’estremità che è rimasta attaccata ai capelli: di norma i modelli più recenti permettono di smontare con un clic questo componente. Così facendo si riuscirà a manovrare meglio la propria chioma.

Quindi, si può provare a tirare leggermente e lentamente le ciocche incastrate per vedere se la spazzola riesce a “restituire” la propria chioma. Se così non fosse, non rimane che smontare la spazzola: di solito (ma tutto dipende dal proprio modello), la spazzola può essere scomposta in tutti i suoi componenti principali una volta che vengono rimosse gli elementi di sicurezza posti ai lati.

Così facendo si dovrebbe essere in grado di arrivare al rullo che ha aspirato i propri capelli e, con pazienza, cercare di sfilarlo dalle ciocche incastrate.

E se tutto ciò non dovesse essere sufficiente? Considerato che potrebbe essere difficile manovrare da sole in questa situazione, domandate l’aiuto di qualcuno prima di considerare l’estrema ratio di tagliare le ciocche…

Impostazioni privacy