Un problema “4 stagioni” che può affliggere tutti è quello delle mani screpolate.

La fastidiosa sensazione che si prova quando si toccano oggetti o persone può essere sconfitta con un po’ di accortezze e con qualche rimedio.

 

Ma quali sono le cause?

La causa principale va ricercata nella mancanza di grassi!

Chi l’avrebbe mai detto?

Tutto sta nella circolazione sanguigna. Specialmente quando fa freddo infatti, le nostre mani sono meno irrorate dal sangue poiché queste si trovano più lontane dal cuore e questo organo, per via della vasocostrizione, non riesce ad apportare il giusto “nutrimento” nelle zone più lontane.

A questo punto la cute inizia a sintetizzare meno lipidi per risparmiare la energia e l’immediata conseguenza è proprio la secchezza, lo screpolamento, lo sbiancamento della pelle e, nei casi più gravi alle fissurazioni.

Tutto ciò ovviamente è un processo naturale, ovvero è il nostro corpo che tenta di bilanciare il calore e di salvaguardarsi in qualche modo, per questo c’è bisogno di un aiuto “esterno” e di qualche accortezza!

 

Precauzioni da adottare.

Specialmente nei mesi freddi è importante mantenere le mani al caldo o stimolare in qualche modo la circolazione.

Se non ci si riesce con massaggi, sfregamenti e quant’altro, bisognerà ricorrere ai guanti, in modo da tenere la situazione sotto controllo.

Fortunatamente questi indumenti sono tornati di gran moda ultimamente, per questo costituiscono un accessorio indispensabile da portare sempre con sè.

Prediligete i modelli felpati, magari con l’esterno in pelle in modo da essere anche impermeabili all’acqua, secondo nemico acerrimo delle vostre mani.guanti in pelle

 

I prodotti chimici e la polvere invece, sono quei fattori che anche in estate possono provocarvi irritazioni e screpolamenti o addirittura allergie, per questo una corretta igiene, della casa e degli indumenti possono alleviare certi disturbi!

Per i lavori di casa tuttavia, sarà indispensabile usare una protezione adeguata come i guanti, meglio se con l’interno in cotone ed evitare il contatto con detersivi, ma anche con i saponi troppo sgrassanti!

 

Vien da sè che si senta il bisogno di lavarsi spesso le mani durante la giornata, ma è proprio in questa situazione che bisogna adottare le maggiori attenzioni.

L’ottimo sarebbe ridurre la frequenza dei lavaggi ma….a chi la vogliamo dare a bere?

Lavarsi le mani è indispensabile!

Per tale ragione sono due le cose principali da fare: usare detergenti delicati (possibilmente eco-bio) e asciugare benissimo la pelle, in particolare tra le dita!

E’ fondamentale!

 

lavaggio mani I rimedi.

Oltre alle precauzioni sopra illustrate, bisognerà prendersi cura delle proprie mani in qualche modo ed in particolare bisognerà ristabilire il giusto regime lipidico.

Necessitano dunque degli aiuti esterni, come ad esempio le creme!

Tuttavia in molti errano sulla scelta di quest’ultime poiché si confonde troppo spesso la mancanza di grassi con la mancanza di acqua.

Se le mani sono screpolate non significa che si abbiano bisogno di idratazione al contrario, significa che l’acqua c’è ma che non viene trattenuta perché mancano i grassi!

A questo punto le creme a base di vaselina (praticamente tutte) che promettono una idratazione estrema, a nulla servono per questo problema!

La vaselina infatti, essendo un derivato del petrolio, riesce ad impermeabilizzare la cute accumulando su di essa uno strato di acqua che apparentemente migliora la situazione , ma è assolutamente un effetto temporaneo.

Lo svilimento che provate poco dopo l’applicazione di tali prodotti, proprio perché riemergono gli stessi problemi, ne è la prova schiacciante!

 

Ciò che serve davvero alle vostre mani infatti sono delle sostanze emollienti e quindi creme che contengano al loro interno oli di origine vegetale. Tra i più comuni ed efficaci c’è l’olio di cocco, di karitè, di argan o di avocado i quali, uniti ad altri oli propriamente vegetali quali olio di girasole o di germe di grano, sono in grado di ristabilire il film lipidico occorrente alle mani eliminando screpolature e ferite varie.

 

L’unico inconveniente che dovrete sopportare sarà la sensazione untuosa che questi prodotti potranno lasciarvi mentre vengono assorbite, ma si sà, per la propria salute questo ed altro!

 

Curiosità e consigli.

Si sa che i prodotti di origine naturale, quelli veri, possono avere un costo piuttosto elevato, crema mani dei provenzalituttavia, considerando che questi sono i veri alleati del vostro benessere e che vanno applicati in piccole dosi perché untuosi, verrà tutto ammortizzato dal tempo che vi dureranno e dagli effetti portentosi che avranno sulle vostre mani.

Ad ogni modo, tra gli scaffali del supermercato potete trovare comodamente quella dei Provenzali al Karitè. Unge parecchio ed essendo un prodotto quasi tutto ad origine vegetale ci potrebbe essere l’inconveniente che l’olio si “separi” dalla crema. Cercate di coservarlo in modo corretto. Il prezzo si aggira sui 5€, ma la trovate anche a meno.

Vale la pena provare!In caso contrario, nulla vi vieta di provare da sole a comporre la vostra crema perfetta, spignattando un po’ ed usando degli oli che potete reperire quasi ovunque!

Per le altre creme faremo una recensione a parte!