Capita in diverse occasioni di avvertire un dolore che parte dal fondoschiena e si irradia fino ad una coscia o addirittura in tutta la gamba: se così è siamo di fronte alla sciatalgia, meglio conosciuta come “sciatica”. L’infiammazione del nervo sciatico può provocare disagi più o meno fastidiosi, e può manifestarsi a seguito di diverse cause.

La nevralgia del nervo sciatico, o sciatica, consiste in un dolore che può essere piuttosto lieve ma che potrebbe anche giungere ad un fastidio tale da non poter nemmeno deambulare con facilità. Generalmente questo problema trova la sua causa scatenante in un ernia al disco, e precisamente nell’ernia al disco sul nervo sciatico, ma possono anche essere diverse le cause di questo fastidioso dolore. La sciatica può infatti essere causata da traumi, da movimenti scorretti, o dall’assunzione per un periodo di tempo eccessivamente lungo della stessa posizione, si pensi ad esempio ai lavori troppo sedentari. Anche la gravidanza, l’artrosi, la sindrome piriforme (ossia spasmi muscolari che toccano anche il nervo sciatico), la spondilolistesi (caso in cui una vertebra scivoli sull’altra), tumori o infiammazioni e problemi minori possono creare la nevralgia.

I sintomi consistono generalmente, come detto, in un fastidio che si protende dal fondoschiena fino alla coscia e a volte anche più giù sino a tirare tutto il retro della gamba, nel mal di schiena, in formicolii e debolezza al piede, dolore alle gambe e per i più anziani anche incontinenza. Generalmente questi sintomi possono durare anche un solo giorno nei casi più lievi, mentre possono raggiungere anche le 8 settimane per le situazioni più gravi. La sciatica generalmente va via allo stesso modo in cui viene, ossia senza alcun trattamento. Possono però essere somministrati in alcuni casi farmaci antinfiammatori FANS, anticonvulsionanti e cortisoni, o giungere addirittura ad una operazione chirurgica.