Perché dovremmo preferire delle maschere viso fai da te a delle comode maschere che si possono acquistare ovunque?

Perché impelagarsi in spignattamenti vari quando la nostra estetista può soddisfare ogni nostra esigenza?

 

Potremmo non venire mai a capo di questi dilemmi…..oppure potremmo abbozzare delle risposte.

La seconda.

Innanzitutto, il più delle volte fare una maschera viso home made non comporta così tanto tempo per la preparazione contrariamente a quello che si pensa e, secondo, non è affatto dispendioso in termini economici perché gli ingredienti sono quasi tutti reperibili nella nostra cucina.

Dunque l’arcano è svelato, se non si ha il tempo di prendere un appuntamento dall’estetista o se non si ha modo di trovare una buona maschera ad un buon prezzo al negozio, vi basterà aprire la dispensa o il frigorifero e farla da soli!

 

Se si impara a miscelare nel modo giusto certe sostanze si possono ottenere risultati straordinari, soprattutto perché studiati a puntino per la propria pelle. Personalizzare le ricette infatti, è il modo migliore per assicurarsi che tutto corrisponda alle nostre specifiche esigenze, cosa che non possiamo di certo riscontrare nella generalità dei prodotti che si vendono ovunque.

 

Con questo non si vuole assolutamente dire che non ve ne siano di validi anzi (faremo uno studio approfondito anche sulle maschere che si trovano in commercio) , ma ci si può divertire anche da soli, soprattutto per variare, come si varia con la dieta!

 

Ora veniamo ad un altro punto cruciale. La tipologia di maschera da fare sul proprio viso.

E’ ovvio che non tutte possiamo spalmarci gli stessi ingredienti sul viso senza avere delle reazioni, ciò perché non tutte abbiamo bisogno degli stessi nutrienti e delle stesse sostanze per far apparire più bella la pelle.

 

Ecco dunque che si ritiene necessario, prima di qualsiasi altro consiglio, catalogare i possibili (e reperibili) ingredienti per una perfetta maschera fai da te, in base alle caratteristiche di ciascuno, i quali andranno poi abbinati secondo logica.

 

maschera mieleMIELE.

Elemento fondamentale in moltissimi composti poiché tra i più semplici da reperire. Ha proprietà (ovviamente) addolcenti, emollienti ed antiossidanti e si amalgama perfettamente con altri ingredienti. Ottimo da abbinare a maschere idratanti, anti-age o esfolianti.

 

 

maschera viso yogurtYOGURT.

Possiede numerose qualità e anch’esso è un ottimo elemento base per delle maschere benefiche. Volgarmente si può affermare che il lattosio in esso contenuto svolga un’azione idratante e condizionante, l’acido lattico aiuta l’esfoliazione della pelle e la vitamina H ad evitare secchezza e desquamazione. Svolge anche una lieve azione tonificante.

Ottimo per composti schiarenti (tesi appunto a far scomparire macchie cutanee), idratanti ed anti-età .

 

UOVA.

Nonostante l’idea sia rivoltante, questo alimento possiede numerose proprietà idratanti, per questo è molto diffuso. Se superate la stizza, avrete ottimi risultati.

 

maschera viso cacaoCIOCCOLATO O CACAO AMARO.

Ottimo composto base per numerose ricette fai da te. Adatto a tutti i tipi di pelle (perché può essere abbinato sia con sostanze astringenti che più idratanti) , contiene proprietà antiossidanti ed è un piacere stenderlo sul viso, anche solo per l’odore. Da non mischiare a uova, farina e yogurt per non assomigliare ad una torta!

 

ACQUA DI ROSE.

Usata principalmente come tonico, si capisce perfettamente che l’azione principale svolta da essa sia quella astringente e tonificante, per questo è presente in quasi tutte le maschere per il viso. Riesce a penetrare in profondità evitando la disidratazione cutanea. Particolarmente adatta per le pelli grasse in quanto in grado di controllare la produzione di sebo.

 

ARGILLA.

maschera viso argillaE’ un elemento molto importante per una maschera viso. Ne esistono di varie tipologie a seconda delle necessità. Verde (la più comune) per le pelli acneiche o impure poiché elimina le tossine, bianca (o rossa) per le pelli molto delicate e sensibili in quanto è lenitiva, rosa per pelli spente poiché tonificante e rigeneratrice. Le innumerevoli proprietà, il basso costo e la reperibilità rendono l’argilla uno dei più comuni elementi usati anche dalle estetiste professionali. Le erboristerie ne sono piene ma per la preparazione occorre un po’ di tempo (basta leggere le istruzioni).

 

FARINA D’AVENA.

Anch’esso antico rimedio della nonna con grandi proprietà detergenti e antinfiammatorie. Può essere usata in tantissimi modi in cosmesi (tonici, detergenti), tra cui anche le maschere di bellezza e gli scrub.  Facile da preparare, rigenera e purifica. Contiene tra l’altro Beta glucano, ottimo protettivo per la superficie cutanea.

 

maschera viso patatePATATA.

La patata è sottovalutata il più delle volte ma, specialmente quella a pasta bianca, costituisce un’ottimo lenitivo poiché contiene amido e, per le pelli arrossate è davvero un toccasana. A fette o in purea.

 

 

FRUTTA.

Se la frutta è indicatissima in ogni dieta che si rispetti, fa tanto bene all’organismo e alla salute, ci sarà anche un modo per sfruttarla in cosmesi!

Ogni stagione ha i suoi alleati di bellezza ma per praticità vi elencheremo brevemente soltanto le caratteristiche di quei frutti che potete trovare più spesso come:

la banana, che contiene vietamine ed è indicata per pelli aride e secche perché nutriente,

la mela, adatta per pelli mature essendo un buon antirughe,

la pera, ottima per pelli molto grasse essendo un buon astringente,

maschera fragolela fragola, che riattiva il sistema circolatorio e quindi stimola la riproduzione cellulare, ottima contro la couperose,

l’arancia, adatta per pelli non troppo sensibili ma dall’effetto ati-age e rivitalizzante,

l’avocado, anche se non è proprio un frutto comune ma paradossalmente molto reperibile, è annoverato tra i migliori cosmetici naturali in circolazione grazie alle proprietà antiossidanti di cui è ricchissimo.

 

 

LIMONE

Contiene acido citrico, per questo è un’ottimo schiarente per le macchie.

 

maschera viso cetrioloCETRIOLO.

Conosciutissimo per le sue proprietà rinfrescanti e tonificanti, in cosmesi è largamente usato e al supermercato è sempre reperibile.

 

OLI VEGETALI

Le svariate proprietà degli oli vegetali rendono questi prodotti adattissimi per la cura della pelle. Per conoscerli meglio e sapere quale sia il più adatto alla vostra vi basterà leggere questo articolo!

 

maschera viso oliOLI ESSENZIALI.

Gli oli essenziali svolgono un’altrettanta azione benefica sulla pelle e ne esistono di varietà infinita. Essi possono coadiuvare la vostra preparazione fatta in casa, facendola diventare un vero e proprio ritrovato della cosmesi.

Solo per “spignattatrici esperte” però, perché la loro preparazione richiede delle accortezze non indifferenti, come quella di non essere mai usati puri ma diluiti in oli vegetali.

Elencarli tutti sarebbe impossibile e per descrizioni approfondite rimandiamo ad altri articoli, ma possiamo catalogare genericamente a seconda della tipologia di pelle:

Per quelle normali è indicato l’olio di rosa, lavanda, limone, camomilla, per quelle grasse sicuramente il tea tree oil, quello di salvia e di rosmarino, mentre per quelle secche è ottimo olio essenziale di neroli, di sandalo o di geranio.

 

Curiosità e consigli.

Una volta scoperti tutti gli ingredienti più comuni per miscelare una perfetta maschera per il vostro viso, dovrete ovviamente imparare a dosarli nel modo giusto.

Dovete innanzitutto conoscere bene la vostra pelle per capire quali siano gli ingredienti più adatti a voi. Fatto questo, sarete già un passo in avanti perchè avrete a disposizione una vasta gamma di componenti da abbinare, a seconda delle vostre esigenze del momento o di cosa propone la vostra dispensa. Di volta in volta potrete aggiungere qualcosa di nuovo, cambiare, modificare.

Ricordate che, più o meno, per ogni cucchiaio di “farinaceo” o solido, si aggiungono due cucchiai di sostanza liquida e che il composto deve sempre avere una consistenza cremosa o tendente al liquido.

Per gli oli essenziali invece, non bisogna quasi mai superare le 3 gocce e, come detto sopra, bisogna miscelarli con oli vegetali.

I tempi di posa variano dai 10 ai 30 minuti, in base al vostro tempo e alla consistenza della vostra maschera. Se usate l’argilla è molto più semplice regolarsi poiché si solidifica ma, se non l’usate, 15 minuti andranno mediamente benissimo!

Se non avete ancora ben chiaro come procedere, nei prossimi articoli vi daremo tutte le migliori ricette !

CONDIVIDI
Articolo precedenteRecensioni Essence: prodotti si e no.
Prossimo articoloHalloween: 3 trucchi semplici da realizzare!
Delania M, passione innata per il make up e per tutto ciò che concerne la bellezza e la cura del corpo. Elargire consigli è la mia prima missione, la seconda è quella di convertire le donne svogliate!!!