Insegno danze caraibiche dal molti anni e la mia esperienza mi ha permesso di costatare che in pochi si iscrivono ad un corso di ballo perché amano la salsa …! Le ragioni di solito si possono sintetizzare così:

  1. Una storia che finisce e la voglia di incontrare gente nuova;
  2. L’arrivo in una città sconosciuta magari per lavoro e la necessità di trovare nuovi amici con cui uscire;
  3. La dinamica di coppia che ha bisogno di novità, quindi due fidanzati che sono un po’ stufi di vivere una storia a due e hanno bisogno di nuovi incontri per iniziare ad uscire il sabato sera evitando così “C’è posta per te” o “Ballando con le stelle”!

Nuove amicizie con la danzaSi evince facilmente che il minimo comun denominatore di queste situazioni è sicuramente la necessità di fare incontri e amicizie e le danze caraibiche hanno senza alcun dubbio questo potere. In una serata danzante magari si fanno 30 o 40 balli, la metà dei quali con gente che non si conosce, poi se si va a ballare due volte a settimana per un anno intero, capite bene che la possibilità di fare incontri e istaurare amicizie è davvero esponenziale!

In tutto questo la maestra di ballo diventa una vera psicologa, quindi prima di insegnare a ballare alla gente deve creare terreno fertile per fare in modo che questo accada. Deve far conoscere tutti gli allievi tra di loro, li deve organizzare per uscire, deve creare gruppi su facebook perché scrivi oggi e scrivi domani, fa’ lezione oggi e falla domani, ripassa i passi oggi e ripassali domani, inevitabilmente si creeranno amicizie indissolubili, gruppi che faranno le vacanze insieme e soprattutto tante nuove coppie … e non intendo coppie di ballo!!

"Kenzo e Giulia": Kenzo e Giulia Setti - maestri e ballerini di danze caraibiche
Kenzo e Giulia: Kenzo e Giulia Setti – maestri e ballerini di danze caraibiche

A questo punto, il corso di ballo diventa per ognuno di loro un’ora a settimana sacra, in cui rifugiarsi, dove incontrare quelli che stanno diventando dei nuovi amici e dove iniziare finalmente a gustare il vero sapore della danza perché si sa, che quando uno sa ballare, è tutta un’altra storia!

La certezza che vi do è che di sicuro tutti imparano, ovviamente la fase iniziale è la più difficile, per questo è importante creare subito un ambiente accogliente, perché altrimenti è facile mollare! Quando dopo qualche lezione ci si riesce a buttare in pista è fatta! Da lì bisogna riuscire solo a farsi dire di sì quando, nel caso degli uomini, devono invitare una dama! Per evitare che si distrugga la loro autostima, io cerco sempre di buttare tutti nelle braccia più esperte dei miei allievi dei corsi avanzati! Tecnica collaudata e infallibile!

A questo punto vi potrei descrivere come si struttura un ballo, come si svolge una lezione, com’è il riscaldamento o cosa significa fare i “pasitos”. Ma cosa ve lo dico a fare? La parte bella del ballo è partecipare, io non lascio mai nessuno in un angolo a guardare e questo l’ho imparato da Patrick Swayze in “Dirty Dancing”!

Purtroppo noi italiani nasciamo un po’ legnosi, non c’è scampo, imparare da soli, senza corso, è proprio difficile, ma vedrete, saranno soldi ben spesi, il risultato e qualche eventuale conquista vi ripagherà di ogni fatica, soprattutto quando vedrete il tronco di legno massello abbandonare per sempre il vostro corpo!

E allora non c’è altro da dire se non: vi aspetto in pista!

maestri e ballerini di danze caraibiche
freddy sangalli: Freddy Mansueta e Federica Sangalli – maestri e ballerini di danze caraibiche