Ma poi … servirà a qualcosa dire basta?!

Cioè io ci provo, con lo spirito del tentar non nuoce … però la cellulite è davvero una bestia bruttissima … brutta almeno quanto la rata del condominio!

Si può scegliere se fregarsene o se farsene una malattia, ecco, io me ne faccio una malattia! Insomma non una cosa per cui non dormo la notte, ma a me la mia proprio non piace … e sinceramente non mi piace neanche quella delle altre!

Io la vedo su tutte, magre e grasse, ormai è un male a cui difficilmente si scampa visto ciò che mangiamo normalmente, ma il nostro obiettivo non deve essere quello di debellarla, ma quello di limitarne i danni!

Ovviamente per quanto possibile considerando le disponibilità del nostro portafogli, perché diciamolo senza problemi, i rimedi non sempre sono a buon mercato!

Veniamo al dunque, bene, io ce l’ho! Ma da lunedì scorso ho deciso che, se alla mia serie di varie sfighe che non sto qui ad elencarvi, aggiungo il pensiero fisso della cellulite non ne esco viva.

Arriva così il momento di tamponare. Ma come? Cosa si può fare per tenerla sotto controllo e magari credere all’illusione che si possa ridurre?1. Regime alimentarefrutta e verdura 2

Ragazze, il tutto è abbastanza intuitivo! Indovinate un po’ cosa è meglio evitare? Ma ovviamente salatini, alcolici, insaccati e affettati, alimenti con i conservanti, bibite gassate e zuccherate, caffè, zucchero, il fritto (va de retro!), merendine e dolciumi vari e ovviamente le salse.

Siete stupite davvero?! Io per niente, alcune di queste cose non le mangio mai, evito da tempo anche perché non faccio fatica a farne a meno, ma i dolci mi posizionano già sul primo binario: treno diretto a Cellulitandia!

Cosa è meglio mangiare? Anche qui sono sicura che non avrete uno shock! Frutta e verdura, carne bianca, olio d’oliva crudo, pesce fresco, pasta e riso conditi al naturale senza sughi grassi e pasticciati, cereali, yogurt e latte magro, miele e pane integrale.

Direte: Ma va?! E ma io so che lo sapete … il problema non è questo, il problema è assumere solo questo tipo di cibi. Il pranzare fuori non ci aiuta perché magari la nostra pausa pranzo la facciamo al bar o in qualche ristorante. E si sa che quelli che vendono roba bio sono spesso più costosi di un ticket da 5 euro e 16!

2. I massaggi

massaggio alle gambeAiutano tanto. Spesso la cellulite deriva anche da un problema circolatorio. Io ho trovato un centro estetico fuori dal mio ufficio che mi fa spendere per 5 massaggi drenanti da un’ora 140 euro.

Non è poco, ma 28 euro a massaggio è il prezzo più basso in commercio! E poi le ragazze che ci lavorano sono brave, attente e vigorose.

Senza dire che ovviamente a fine seduta devo correre in bagno, il che significa che qualcosa, se pur poco, si è smosso e deve essere espulso!

3. Tisane

Questa è un’ottima abitudine da adottare tutte le sere. Io vado a tutta birra con la tisanatisana drenante drenante Sogni d’Oro.

A volte mi sveglio nel cuore della notte perché non la riesco a trattenere fino al mattino … però la vivo come un momento di estrema catarsi perché vuol dire che drena veramente!

Certo sarebbe meglio non interrompere le poche ore di sonno che di solito mi concedo … ma per la cellulite questo ed altro! In generale comunque è bene abituarsi a bere molto, almeno un litro e mezzo di acqua tutti i giorni.4. Crema

Massaggiare le gambe tutte le mattine è un’ottima abitudine. Io uso delle creme anticellulite, ma a mio avviso aiutano più la coscienza che la buccia d’arancia! Ma sapete come si dice no? Roma non fu costruita in un giorno!

Quindi bisogna essere costanti, ligi e pazienti! Una crema sicuramente più efficace è la Somatoline che può essere usata solo per brevi periodi di tempo con cicli ripetuti.

Questo perché è un vero medicinale. Io non posso usarla in quanto sconsigliata a chi in famiglia ha avuto casi di tumori alla tiroide contiene infatti la levotiroxina che è un ormone prodotto dalla tiroide stessa.

Quando qualcosa è sconsigliato, meglio seguire le indicazioni anche perché è bello puntare su delle gambe perfette, ma è ancor più bello fare della nostra intelligenza il nostro biglietto da visita.

Allora buon regime di vita sana a tutte, e se proprio quella volta ci viene voglia di torta al cioccolato, è meglio non frenarsi, lo strappo alla regola è contemplato se aiuta l’umore e poi, come si dice a casa mia quando si vuole giustificare la presenza di un chilo in più:” Panza e presenza che la panza fa tendenza!”

Come combattere la cellulite.