Rassegnamoci!

Prima o poi l’abbronzatura, anche quel poco che abbiamo, ci saluta dicendoci “bye, bye” e buttandoci nello sconforto, perché significa che la bella stagione è proprio finita!

Quindi, a meno che non abbiate a breve in programma  una vacanza in un paradiso tropicale, resteremo aggrappati tutti all’idea che mantenere l’abbronzatura si può! E’ possibile!

Più o meno è la verità. Verosimile.

 

La melanina, croce e delizia del nostro organismo, impiega tre giorni per fissarsi sulla pelle e 21 per dirci “addio”….In questo lasso temporale può succedere di tutto se non prendiamo le dovute precauzioni ed irrimediabilmente, entro la fine di settembre massimo ottobre, torneremo alle nostre sembianze naturali!

 

Non vi consiglieremo assolutamente di ricorrere ai centri di abbronzatura tranquilli, ma qualche semplice rimedio per aiutare “melanina” c’è sempre, perchè tutto si riduce a questo, una lotta continua contro il tempo!

 

Innanzitutto, durante l’esposizione e durante tutta la stagione vi siete idratati abbastanza?

Avete bevuto acqua in abbondanza? Avete usato i doposole giusti?

Se si, siete a metà dell’opera.

 

1.Continuare con l’idratazione.rimedi abbronzatura  bere acqua

Una volta tornati dalle vacanze dovete continuare ad applicare il vostro doposole preferito ed usare creme ricche di sostanze nutritive come i burri per il corpo. In questo modo la pelle, restando elastica, non si desquamerà in modo orrendo ma in modo lento e graduale , lasciandovi una speranza.

 

2. Preferire la doccia al bagno.

Se proprio non potete fare a meno di lavarvi, sarebbe meglio preferire la doccia al bagno in vasca perché quest’ultimo vi aiuta a desquamarvi più in fretta.

Stessa sorte però l’avrete se sotto la doccia userete prodotti con agenti molto aggressivi all’interno, per questo è sempre meglio scegliere gel doccia, detergenti delicati o saponi naturali, tutti possibilmente a base di oli.rimedi abbronzatura

Diffidate dai bagnoschiuma che promettono faville e poi, invece degli oli, all’interno hanno solo petrolio.

 

3.Scrub quando è necessario.

Purtroppo talvolta è possibile che si vengano a creare chiazze di colore vsulla pelle a causa di una desquamazione selvaggia e solitamente questo è la riprova che non siete stati abbastanza accorti nel prendere il sole!

In questi casi lo scrub è necessario, proprio per evitare che le discromie non vi lascino più! Cercate sempre qualcosa di delicato e siate costanti nel farlo. Accompagnerete la dipartita dell’abbronzatura con dignità!

 

4.L’alimentazione.

rimedi abbronzatura caroteNon siamo ridicoli. Non c’è nulla che vi possa aiutare a mantenere il vostro colorito, al massimo potete aspirare ad una buona idratazione della pelle mangiando certi tipi di cibi che contengano betacarotene (patate dolci, carote bollite, peperoncino ecc) ed omega3 (pesce, soia, piselli ecc).

 

5. Pranzo al sacco.

L’unico modo per permettere alla nostra pelle di restare abbronzata è permettere al sole che i suoi raggi ci bacino ancora. 20 minuti al giorno ed il sogno continuerà.

Una idea è quella di approfittare delle belle giornate che ci restano e della pausa pranzo per scoprirsi un po’ e lasciare fare il suo lavoro al grande astro nel cielo.

 

6.Autoabbronzante.

Se vi piange il cuore a vedervi in questo stato, c’è sempre l’autoabbronzante! Sceglietelo tra questi!

 

Curiosità e consigli.

Inutile dire che anche il modo di asciugarsi può incidere sulla nostra desquamazione e sul rilascio di cellule preziose sull’asciugamano, ma siamo proprio all’ABC.

Anche in condizioni normali non fa bene alla nostra pelle essere letteralmente sfregati da un tessuto. Bisogna sempre tamponare!

buon contouring

Talvolta poi le donne sono più fortunate. Infatti, grazie al contouring, si riesce quanto meno a camuffare in qualche modo il fatto che il bel colorito estivo voglia divorziare, per cui, grande alleato di questo periodo di separazione, sono semplicemente la terra, la cipria colorata ed ogni edulcorato del genere!